NEWS - Natura

29/01/2021

29-30-31 gennaio, giorni della merla

La Leggenda narra che gennaio fosse particolarmente scherzoso e un po' invidioso, in particolar modo con una Merla, molto ammirata per il suo grande becco giallo e per le penne bianchissime. Durante il gelido inverno, la Merla raccoglieva nel suo nido le provviste per sopravvivere al freddo, in modo da potersi rintanare al calduccio per tutto il mese di gennaio e uscire solo quando il sole fosse stato un poco più caldo. Così, aspettò fino al 28 di gennaio (all’epoca, nel calendario romano, gennaio durava ventotto giorni), poi uscì. La merla cominciò a festeggiare, credendo di aver ingannato l’inverno, ma gennaio, furioso, chiese tre giorni in prestito a febbraio. Ricevuti i giorni richiesti in dono, scatenò bufere di neve, vento, gelo, pioggia. Allora, la merla si nascose, in un camino e vi restò ben nascosta aspettando che la bufera passasse. Trascorsi i tre giorni, la merla uscì dal camino, ma a causa della fuliggine, il suo bel piumaggio bianco si era tutto annerito. Così rimase per sempre con le piume nere e da quel giorno tutti i merli nascono di colore scuro.

29-30-31 gennaio, giorni della merla
08/12/2020

All’Adventure Park Le Pigne è arrivata la neve

Che atmosfera incantata! La neve è scesa copiosa nella valle dell’Agogna ed ha coperto con il suo manto il sentiero che sale nel bosco, lo Snack Bar ed i 5 percorsi avventura.

Tutto è magico ora, bianco e silenzioso. Solo le orme dei nostri passi segnano il cammino perché non abbiamo resistito e siamo saliti per ammirare il paesaggio. Tutto invita al riposo … il parco sembra dormire un sonno ristoratore.

Nessuna festa, nessun vociare divertito, nessuna presenza: il Parco è chiuso e attende... Non vede l’ora, però, di salutare il 2020 e dare il benvenuto al nuovo anno!!!

All’Adventure Park Le Pigne è arrivata la neve
24/11/2020

Contratto di Lago

Ecologia e tutela dell’ambiente: aspetti fondanti del progetto e della filosofia che ha dato vita al nostro Parco e alla base del suo sviluppo. Temi che oltre ad aver fatto nostri, vengono sempre proposti nelle attività formative organizzate con bambini e ragazzi, per aiutarli a sviluppare la consapevolezza di ciò che li circonda e dell’importanza di prendersene cura.

La filosofia del Parco è completamente green e in linea con i principi ecologisti, a partire dalla scelta plastic free in tutte le sue aree. Per questo abbiamo aderito al Contratto di Lago per il Cusio, di cui condividiamo gli obiettivi e con cui ci congratuliamo per i risultati raggiunti in un anno di grandi difficoltà per tutti noi.

Condividiamo il pensiero del Presidente dell’Ecomuseo Cusius in occasione del riconoscimento Bandiera Verde da parte della Carovana delle Alpi di Legambiente: “Questo premio testimonia l’attenzione e la credibilità che stiamo riscuotendo in diversi ambiti, non solo scientifici e ambientali, e rappresentano anche un supporto a livello di promozione del territorio verso un’offerta turistica di qualità e sostenibilità, in linea con le nuove esigenze di un mercato in forte evoluzione

Immagine: Lago d’Orta, Isola di San Giulio, ph. Walter Zerla
Contratto di Lago
© 2021 Tree snc - P.IVA 02524950033 - Privacy Policy