NEWS - Natura

17/07/2019

SALVARE LE PIANTE DALL'AFA: TRUCCHI E CONSIGLI

Si sa, l'estate non è una stagione facile per le nostre amate piante che abbiamo curato e fatto crescere poco a poco. La loro sopravvivenza con l'afa è mesa a dura prova. Non avete il pollice verde?! Vi diamo qualche piccolo consiglio che vi permetterà di salvare le vostre piantine e i vostri fiori:

1- Bagnare solo lo strato superficiale di terra in questo periodo non basta perché le alte temperature faranno evaporare l'acqua prima di raggiungere le radici che si trovano in fondo al vaso. Quindi meglio abbondare un po' di più del solito, anche le nostre amiche piante hanno sete!

2- Dobbiamo cercare di mantenere il più possibile umida la terra nei nostri vasi. Le cortecce o i vari residui vegetali secchi (facilmente reperibili in qualsiasi negozio per il giardinaggio) fanno proprio al caso nostro perché trattengono l'umidità e mantengono più a lungo bagnate le radici.

3- I momenti più adatti per annaffiare le nostre piante sono al mattino presto o alla sera tardi: infatti in queste ore il calore del giorno concede una tregua e permette all'acqua di arrivare in profondità. Mi raccomando, MAI annaffiare le piante sotto il sole anche se sembrano sofferenti: l'acqua fresca diventerà subito bollente rischiando di bruciare e rovinare la pianta.

4- Approfittate dei temporali per poter spostare i vostri vasi sotto l'acqua o raccoglierla in bacinelle per poterla riutilizzare successivamente! In questo modo le vostre piante si bagneranno in modo naturale e voi non sprecherete nemmeno un goccio d'acqua, cosa da evitare tutto l'anno ma particolarmente in estate quando ce n'è più bisogno.

Pochi e semplicissimi accorgimenti che permetteranno anche ai meno esperti nel settore giardinaggio di far sopravvivere le piante che hanno fatto crescere con cura!

SALVARE LE PIANTE DALL'AFA: TRUCCHI E CONSIGLI
11/07/2019

WEEKEND IN TENDA? ECCO ALCUNE RICETTE PER PRANZO E CENA IN STILE "WILD"

Ogni tanto si sente il bisogno di staccare da tutto e da tutti per trascorrere un weekend di relax, fuori da casa, tanto meglio se nel verde della natura a respirare aria fresca. Cosa c'è di meglio che passare qualche giorno fuori in tenda?

Si sa, una delle difficoltà maggiori a cui però dobbiamo pensare è cosa cucinare e cosa portare con noi per i nostri pasti. Bene, basta seguire qualche semplice accorgimento per non portarsi dietro l'intera dispensa!

Quando pensiamo a un pranzo o una cena in campeggio ci immaginiamo un bel falò in compagnia. Beh, non è esattamente così! Innanzitutto bisogna pensare che si deve preparare un pasto giorno per giorno, senza mangiare sempre le stesse identiche cose. E di sicuro non possiamo affidare ogni nostro pasto a degli snack, comodi per carità, ma poco salutari e comunque costosi!

Ecco allora delle soluzioni per i vostri pranzi in tenda e in campeggio, facili e veloci da preparare!

Bisognerà per prima cosa organizzare la dispensa che dovrà essere essenziale e intelligente. Ideali sono cibi con lunga scadenza e che non hanno bisogno per forza di essere conservati al fresco, come possono essere i cereali (farro, orzo,...) o prodotti in scatola salutari, come il tonno, il mais, i fagioli.

Meglio anche evitare spese superflue, per esempio olio, sale e pepe si possono reperire facilmente a casa e occupano poco spazio e sono leggeri.

 

Ma entriamo nel vivo, ecco alcuni ricette semplici e veloci che potrete realizzare ovunque:

 

- Uova all'occhio di bue

In campeggio sembra non ci siano mai abbastanza pentole per cucinare o comunque non si ha voglia di portarne troppe per poter viaggiare più leggeri. Ecco una soluzione semplicissima e salva spazio: preparate dei piccoli contenitori di carta stagnola per poter cucinare un uovo, appoggiatelo sulla griglia e il gioco è fatto, uova all'occhio di bue per tutti!

 

- Bruschette

Semplici e sempre buone, basterà tagliare del pane e metterlo ad abbrustolire sulla griglia e condire il tutto con del formaggio o dei salumi che non possono mai mancare in una gita in tenda. Un altro pasto è pronto, veloce e gustoso!

 

- Dolce

E chi vuole rinunciare al dolce? Quando pensiamo al campeggio i dolci che ci vengono in mente, tipica scena da film, sono i marshmellow caramellati davanti al fuoco. Nella realtà non è semplice come sembra! Ma ecco una deliziosa soluzione: munitevi di coni gelato e di tutti i dolcetti che più vi piacciono, potrete preparare il tutto comodamente a casa e chiudere ogni cono con la stagnola. Quando vorrete gustarveli, adagiateli pochi minuti sulla griglia ed ecco il vostro dolce perfetto.

Insomma non avete più nessuna scusa o preoccupazione. Chi è pronto per un weekend “wild” in tenda nel verde della natura?!

WEEKEND IN TENDA? ECCO ALCUNE RICETTE PER PRANZO E CENA IN STILE "WILD"
01/07/2019

WEEKEND IN TENDA A STRETTO CONTATTO CON LA NATURA... INSIEME AI VOSTRI BAMBINI

Avete mai provato l'avventurosa esperienza di un weekend in tenda? Immaginate di dormire cirondati solamente dal suono della natura che vi culla, protetti nel vostro sacco a pelo e vicini alle persone a cui volete bene. Immaginate di svegliarvi con il primo raggio di sole e il cinguettio degli uccellini. Se ancora non avete vissuto questa fantastica esperienza è arrivato il momento di farlo perchè siamo nel mezzo della bella stagione! Le giornate sono lunghe e soleggiate, l’aria è calda e quindi si sta bene anche di notte.

Scegliete un weekend, preparate tenda e zaino e partite! Pensate che per una volta non dovete nemmeno cercarvi un hotel libero e prenotare!

Se avete bambini. L'esperienza del campeggio sarà ancora più divertente! Per i più piccoli stare a contatto con la natura è qualcosa di sorprendente che lo porta a vivere la libertà a 360°. Il loro entusiasmo vi contagerà!

Non dimentichiamoci però che anche per loro ci sono regole da seguire, imparare a rispettare anche se, facilmente, le vivranno come un gioco:

- Regola numero 1: la sera si fa silenzio! Niente urla, pianti o risate a crepapelle. Tutto è permesso solo durante il giorno;

- Regola numero 2: in campeggio tutti devono dare una mano. La tenda si monta e si smonta insieme e la stessa cosa vale per i pasti da preparare e i piatti da lavare;

- Regola numero 3: bisogna imparare a vivere con il minimo indispensabile. No televisione, no videogiochi! Si gioca con quello che offre la natura;

- Regola numero 4: la natura va rispettata. Per cui, niente cartacce in giro o danni da piccoli vandali;

- Regola numero 5: in campeggio bisogna essere ordinati o si rischia di non trovare più nulla. Preparate una borsa per i vostri bambini con i vestiti, l'occorrente per l'igiene e tutto l'indispensabile e insegnategli a gestire le sue cose. Imparerà fin da subito a essere autonomo!

Buon “family-camping”!

WEEKEND IN TENDA A STRETTO CONTATTO CON LA NATURA... INSIEME AI VOSTRI BAMBINI
© 2022 Tree snc - P.IVA 02524950033 - Privacy Policy